Le terapie olistiche sono cure/terapie complementari ovvero terapie che possono utilmente essere affiancate sia alle cure infermieristiche che alle cure mediche aumentando sinergicamente la potenzialità di cura e di mantenimento dello stato di salute. Esse possono essere utilizzate anche da sole per risolve disturbi psicosomatici e per trattare lo stress psicofisico.

  • Il massaggio tensioriflessogeno

    L'interpretazione degli inestetismi in chiave psicosomatica permette di intervenire con il massaggio sulle zone metameriche della schiena e su quelle dermalgiche dell'addome, in modo da allentare tensioni cutanee provocate da somatizzazioni organiche riflesse e da emozioni trattenute e a lungo andare non più percepite.


  • Il Massaggio Plantoriflessogeno

    Il massaggio Plantoriflessogeno agisce su tutto ciò che il cervello non può oppure non vuole far lavorare.
    Tutto il metabolismo dei vari organi, è noto, viene comandato da impulsi nervosi.
    Quando questi ultimi vengono alterati, i metabolismi stessi subiscono un processo di iper- o ipo-produttività, determinando così carenze o eccessi a tutti i livelli. Attraverso il massaggio del piede si stimolano questi centri, in modo da inviare i messaggi più adatti per riequilibrare le varie funzionalità organiche.


  • Elementi in movimento

    I tessuti, nella staticità e nel movimento, danno forma al corpo, ed ogni diversa forma ci fa capire che il pensiero emotivo personale va sostenuto da due mani che lo comprendono nel pieno rispetto della naturale conformazione, anche là dove una cellulite intimidisce l’amor proprio. Inizia un viaggio profondo nelle cellule degli strati corporei e nel ruolo che hanno nella rappresentazione psico-emotiva. L’intera mappa degli inestetismi, viene specificata, tradotta e compresa, con l’obiettivo di ridurli attraverso il movimento cellulare dei tessuti.

    -->

  • Vibrazione funzionale

    L’energia influisce su molti aspetti della nostra vita quotidiana, perché è passione, voglia, entusiasmo ma anche intenzione. Si può insegnare l’energia? Sicuramente no. Ma si può imparare a riconoscerla, valorizzarla, svilupparla e utilizzarla al meglio.


  • Il Massaggio linfodrenante strutturale

    Trattenere un’emozione è come mettersi in tasca un fiammifero acceso. I risultati sono stress e processi infiammatori. Il massaggio linfodrenante strutturale è una manualità finalizzata a rendere più elastico il tessuto linfatico collegato a quello connettivale. Ripulisce dai liquidi corporei anche i distretti più profondi come le giunture articolari, liberandoli da accumuli metabolici ed emozionali. La linfa deve scorrere liberamente nei tessuti interstiziali; le mani che conoscono l’umore di tale liquido sanno agire con maestria e saggezza.


  • Massaggio Connettivale Riflessogeno

    Il Massaggio Connettivale Riflessogeno crea una connessione tra le varie parti dell’organismo, decontrae e rilassa la muscolatura, dona maggiore mobilità articolare e aumenta la vascolarizzazione dei tessuti.


  • Massaggio Neurotendinomuscolare

    Il massaggio basa essenzialmente il suo benefico effetto sull'allentamento delle tensioni a livello articolare e sinoviale, con una interferenza consequenziale su muscoli e tendini. Quando rifiutiamo mentalmente una situazione che ci viene imposta socialmente, assumiamo in modo involontario delle posizioni - dette "posture" - che a lungo andare alterano il corretto equilibrio baricentrico del nostro corpo e bloccano le interrelazioni segmentarie fra i nostri arti ed il tronco.


  • Il Massaggio visceraleriflesso

    Le tecniche viscerali permettono di interagire sulla mobilità e motilità dell'organo sulla circolazione dei liquidi sugli spasmi dello sfintere e muscolari sulla produzione biochimica e ormonale e non ultima sulla psiche.


  • Le vie del respiro
    (imparare a respirare per imparare a vivere)

    Anima e respiro sono la stessa cosa. Comunicano attraverso il corpo con il dinamismo diaframmatico e si concentrano nei vari distretti corporei per portare in circolo l'energia vitale dell'ossigeno. L'uomo è spirito e materia e noi andremo a lavorare quei plessi dove lo spirito sta contrastando la resistenza di un corpo avvolto dal disagio.


  • Nastri cutanei della testa











    -->

  • Massaggio per la gravidanza e preparazione al parto

    Quali sono le emozioni di una donna in gravidanza?
    Quali sono le risposte somatiche alle esperienze che vive?
    Quanto e come un embrione registra su di se il risultato di un pensiero doloroso e di un sentimento trattenuto dalla propria madre?

    La risposta è nel massaggio del congenitismo emotivo e psicofisico.

    Congenitismo emotivo

    Nove mesi di vita intrauterina disegnano l’anima dell’individuo e costituiscono l’imprinting sul quale si progetterà la vita emotiva futura. La forza dell’uomo risiede nella sua storia e, per quanto difficili possano essere state la nascita e l’infanzia, egli possiede tutti gli strumenti per trasformare il dolore in vantaggio e un’esperienza traumatica in risorsa.


    Congenitismo psicofisico

    Psiche e corpo. L’essenza dell’individuo si esprime attraverso un comportamento, che è l’espressione del pensiero sceso nel corpo. Questa rappresentazione ha la sua matrice nel linguaggio primordiale utilizzato da utero materno, sangue e aree cerebrali del feto. Quanto può influenzare la mente di un embrione il pensiero di una madre appesantito da rinunce emotive? E come, queste rinunce si tradurranno in atteggiamenti, somatismi e inestetismi? Riflessioni, studi specifici e manualità mirate daranno le risposte a queste domande.


    Progetto bambino

    Constatare che lo stupore di un bimbo e l’ardore di un ragazzo aiutano a scoprire il senso del vivere, ci fa credere che la crescita fisica ed emotiva del bambino sia correlata all’originalità di ogni uomo. Gli Operatori del Metodo partono da questo concetto favorendo la conoscenza del mondo del bambino in tutte le sue accezioni. Questo percorso è stato strutturato per chi sente il desiderio di occuparsi in modo più completo del bambino nella sua corsa diventare un adulto fiero di se stesso e del proprio carattere. E’un progetto che analizza meticolosamente la crescita e le sue evoluzioni, dal concepimento alla vita adulta.

    La salute psicofisica della mamma interferisce su quella del bambino



top